Pericolo di gruppo sanguigno negativo durante la gravidanza

Tutte le donne in attesa di un bambino, senza fallo, ricevono un'analisi per la determinazione del gruppo e del sangue Rhesus. Questo è necessario al fine di identificare le donne con un gruppo sanguigno negativo in gravidanza il più presto possibile. Perché i medici hanno bisogno di conoscere il fattore Rh del sangue di una futura mamma e quale impatto ha sullo sviluppo del bambino?

In questo articolo considereremo che cos'è il fattore Rh e il conflitto Rh, perché 1 gruppo sanguigno negativo è pericoloso in gravidanza e come sopportare e dare alla luce un bambino sano, nonostante il fattore Rh negativo del sangue della madre.

Cos'è il fattore Rh e il conflitto Rh? Il fattore Rh

è una proteina speciale che si trova sulla superficie delle cellule del sangue. Se questa proteina è presente sulle cellule del sangue, allora si dice che il fattore Rh è positivo e, quando viene indicato il gruppo sanguigno, scrivono le lettere Rh, e poi mettono un plus. Quando non ci sono proteine ​​sulle cellule del s

angue, pensano che il fattore Rh sia negativo e lo indicano con un segno meno. Va notato che l'85% di tutte le persone sul pianeta ha un fattore Rh positivo.

Esiste una cosa come il conflitto Rh - questa è la situazione in cui una donna che ha un bambino ha un sangue Rhesus negativo e un futuro bambino ha un sangue positivo. Per esempio, se una donna ha un gruppo sanguigno negativo durante la gravidanza 4 e il padre del bambino ha un 3 positivo, allora c'è una possibilità che il bambino abbia un sangue Rhesus positivo.

Ciò è dovuto al fatto che l'ereditarietà del fattore Rh si verifica in base a determinate leggi:

  • se il padre e la madre hanno un riscontro positivo, allora anche il bambino sarà positivo;
  • se entrambi i genitori hanno un fattore Rh negativo, allora il bambino sarà lo stesso;
  • se uno dei genitori ha un Rh negativo e l'altro ha un Rhesus positivo, il sangue Rh del bambino è identificato con una probabilità del 50% del 50%.

Situazioni in cui il gruppo sanguigno di una donna è negativo a 1, 2, 3 o 4 e il bambino con cui è incinta è positivo e pericoloso per la salute del bambino.

Qual è il pericolo quando una donna ha un gruppo sanguigno negativo durante la gravidanza?

La madre e il bambino nel suo addome sono strettamente collegati l'uno all'altro. Nonostante il movimento del sangue di una donna e di un bambino avvenga su diversi vasi sanguigni, esiste una possibilità di miscelazione del sangue dovuta a determinati fattori, ad esempio quando la placenta viene staccata. Perché la situazione è pericolosa quando il sangue di un bambino con un fattore Rh positivo entra nel flusso sanguigno di una donna con 3 gruppi sanguigni negativi durante la gravidanza?

Il sistema immunitario della futura madre percepirà le cellule del sangue del bambino come estranee e inizierà a produrre anticorpi contro di loro, che entreranno nel corpo del bambino e tenteranno di distruggere il "nemico".Di conseguenza, il sangue del bambino viene decomposto intensamente dai globuli rossi( globuli rossi, trasportando ossigeno), il che porta a danneggiare gli organi interni del bambino a causa della carenza di ossigeno. Il cervello, i reni, il fegato, la milza soffre di più.Questa condizione è chiamata malattia emolitica del feto. Se il conflitto rhesus si verifica in forma grave, è possibile la morte fetale intrauterina. Nei casi in cui un gruppo sanguigno negativo durante la gravidanza ha portato ad un conflitto Rh "facile", il bambino nasce con anemia del neonato o con ittero.

Miscelando il sangue di una donna con un fattore Rh negativo e il sangue di un bambino con uno positivo può verificarsi anche durante il travaglio, al momento della rottura della placenta. In questi casi, i medici parlano della malattia emolitica dei neonati. Questi bambini ricevono trasfusioni di sangue con un fattore Rh negativo. E questa operazione è necessaria entro 36 ore dalla nascita del bambino.

Se il sangue di una donna di tipo 2 è negativo durante la gravidanza e il padre di suo figlio è positivo, allora non c'è sempre un conflitto di rhesus. C'è la possibilità che il bambino nascerà con successo e senza complicazioni. E già nel processo di nascita, ci sarà una miscela di sangue, e nel corpo della donna si svilupperanno ancora anticorpi contro le cellule con fattore Rh negativo.

Se una donna con 4 gruppi sanguigni negativi durante la gravidanza per la prima volta non ha avuto un conflitto Rh con il bambino, o era mite, la probabilità è alta che con il portamento successivo del bambino, lei avrà un conflitto rhesus in forma grave. Dal momento che dopo la prima gravidanza nel suo corpo si sono già formati anticorpi, che attaccheranno le cellule del sangue con un fattore Rh positivo.

Come dare alla luce un bambino sano, nonostante il gruppo sanguigno negativo durante la gravidanza?

Gravidanza con 1 gruppo sanguigno negativo Se una donna durante la gravidanza 2 ha un gruppo sanguigno negativo - questa non è una frase per la salute e la vita del bambino. Ai nostri giorni, la scienza medica è andata molto oltre e sono stati sviluppati a lungo dei preparativi che aiutano a prevenire o ridurre il grado di conflitto Rh tra madre e figlio. La cosa principale che è necessario fare una donna con Rh-negativo, se è da trasportare e dare alla luce un bambino sano, è il momento di essere registrati per la gravidanza in consultazione femminile, visite regolari dal ginecologo a prendere tutte le prove necessarie e, naturalmente, rispettare tutti gli ordini del medico.

Quando una donna incinta durante la gravidanza 3 gruppo sanguigno negativo, deve essere con il concepimento del bambino di 32 settimane di gestazione bambino una volta al mese per prendere il sangue venoso per gli anticorpi anti-cellule del sangue Rh positivi. Da 32 a 35 settimane di gestazione, una donna dà sangue dalla vena due volte al mese, e poi settimanalmente. I risultati di queste prove permettono ginecologi di monitorare la dinamica della concentrazione di anticorpi nel sangue di gravidanza e in tempo per vedere l'inizio di Rhesus conflitto tra madre e figlio.

Nel nostro tempo esiste un vaccino preventivo contro il conflitto Rh, contiene un'immunoglobulina antiresuperiva. Il vaccino viene iniettato incinta al momento del 27-28 settimane nel caso, se risulta da analisi del sangue vene non sono stati rilevati anticorpi contro le cellule del sangue Rh-positivi. Un medico dovrebbe prendere una decisione per prendere misure per prevenire il conflitto Rh, e una donna incinta deve seguire rigorosamente le sue raccomandazioni.

instagram viewer